domenica 11 novembre 2012

Pane con olive con l'impasto base nr.3 della Cuochina

Che buoni che sono gli impasti consigliati dalla Cuochina, basta vedere nella sua màdia, uno migliore dell'altro. Oggi ho riutilizzato l'impasto base nr.3 per fare questo pane con le olive, di una semplicità emozionante pari alla sua bontà, sa veramente di buono e naturale!
Una sola modifica: farina di forza invece di farina 0; e due piccole aggiunte: un cucchiaio d'olio evo ed una manciata di olive, ma la prossima volta ne metterò due manciate :D

Ingredienti
  • 210 gr di farina di forza
  • 90 gr di licoli molto attivo (licolfico)
  • 105 gr di acqua
  • un cucchiaio di olio evo
  • sale
  • una manciata di olive
Procedimento
Nella planetaria sciogliere licolfico con l'acqua e l'olio evo, aggiungere la farina setacciate e mescolare con un cucchiaio, coprire con un canovaccio e far riposare per 30 minuti (autolisi).
Aggiungere il sale e far andare con il gancio ad elica fino a quando l'impasto non si stacca dal boccale, unire le olive snocciolate e spezzettate e fare amalgamare.
Trasferire in una ciotola appena unta d'olio, coprire con carta forno e inserire in una busta di plastica.
Far lievitare per 2 ore, dopo ogni ora fare due pieghe a tre: prendere in mano l'impasto, allungarlo e piegarlo come si fa per la pasta sfoglia. La prima volta: dopo un'ora; la seconda volta: dopo un'altra ora, quindi tenere in frigo per tutta la notte. Togliere dal frigo e lasciare a temperatura ambiente.
Formare una palla e trasferirla in un cestino di vimini non molto grande, foderato con un tovagliolo infarinato e far lievitare sino al raddoppio (circa 4 ore). 
Dopo la lievitazione capovolgere il pane nella leccarda ricoperta da carta forno e dare 3 taglietti sopra. Cuocere in forno preriscaldato a 230°C  per 10 minuti e a 200°C sino a cottura (30 minuti circa).

Se si vuole fare questo pane con il ldb: realizzare un lievitino con idratazione al 100% che sostituirà licolfico (90 gr). In questo caso si deve controllare il tempo di lievitazione che sarà molto più breve.

Anche questo è per la

*******************************
Altri link relativi al lievito liquido (licoli)
*******************************
 

24 commenti:

  1. ho il mio Alfie bello rinfrescato, mi sa che questa te la copio e mi sa che ci metterò le 2 manciate!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiara, metti tutte le olive che ci entrano, ci stanno benissimo.
      Ho mangiato a Venezia un favoloso pane con taaaante olive.
      Baci

      Elimina
  2. Che favolosa, soffice e gustosa pagnotta Anna cara! Stava per sfuggirmi..giammai!
    E' lievitato una meraviglia e quella crosticina bella croccante fa venir fame!!
    Baci e buon inizio settimana..vedo che c'è il sole oggi a casa tua :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto merito dei nostri licolfrutta carissima Ornella :))
      Sai in quanto tempo è finito, vero? in un battibaleno ~-^
      Oggi invece piove !!
      Baci

      Elimina
  3. Cuochina Anna grazie!! Che meravigliosa pagnotta per la mia màdia!!! Come sono felice :-D Facciamo colazione insieme?
    Tanti baci :-****

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Cuochina, dovrai aspettare che lo rifaccia ~-~
      Un abbraccio!

      Elimina
  4. Carissima ma che meraviglia!
    Il critico culinario e braccio destro non me ne lascerebbero neppure una briciola...
    Vedo che è già mattina, buona giornata e buon lavoro.
    Un abbraccio triplo :-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Maria Vittoria, qui "io" quasi non "me" ne lasciavo una briciola, ci credi???
      Abbracci a tutta la famiglia

      Elimina
  5. Bellissima pagnottella Anna, adoro il pane alle olive...devo rifare licoli, il mio è morto dopo 3 anni, ma sono in una fase discendente non riesco a concentrarmi...un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dispiace sia del periodo no che per licoli.
      Prova a fare un nuovo licolfrutta, quello con uva mi sembra adatto come periodo.
      Dopo che parte, per i rinfreschi ti conviene usare un'infusione di uva più diluita e continuare sintanto che si stabilizza molto bene.
      Vedrai che questa volta andrà a meraviglia.
      Il mio licolfico, che non voleva partire, adesso va alla grande, è il papà di questo pane.
      Un abbraccio

      Elimina
  6. Penso che questo lo copierò mettendo un altro lievito; non sarà lo stesso ma provo!!!

    RispondiElimina
  7. Quattro domande:hai fatto 2 pieghe? Hai fatto 3 tagli sopra?Hai messo acqua nel forno?Hai messo la pagnotta nella pietra refrattaria? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Solema cara, rispondo alle tue domande:
      - ho fatto due pieghe a tre (ho preso in mano l'impasto, l'ho allungato e l'ho piegato come si fa per la pasta sfoglia). La prima, dopo un'ora e la seconda, dopo un'altra ora;
      - sì, ho fatto 3 tagli sopra, prima di infornarlo;
      - non ho messo acqua nel forno, ma il mio è a gas;
      - non ho pietra refrattaria (purtroppo!!), l'ho fatta cuocere nella leccarda del forno ma senza farla riscaldare prima.

      Se vuoi farla con ldb devi realizzarti un lievitino con idratazione al 100% che sostituirà licolfico. In questo caso devi controllare i tempi di lievitazione che saranno molto più brevi.

      Come ho scritto nel testo, l'ho fatta lievitare in un cestino di vimini, non molto grande, foderato con un tovagliolo spolverato di farina. Dopo la lievitazione ho capovolto il pane nella leccarda ricoperta da carta forno, ho dato i taglietti sopra ed ho infornato.
      Tutto qui (Sarà meglio che queste notizie io le metta anche nel post per farlo più chiaro).
      Un abbraccio carissima


      Elimina
  8. Grazie anna
    questo pane è buonissimo!
    Un interno clamoroso...mai venuto così!
    Sei troppo forte!
    Spero che questo msg ti arrivi!
    Se non ti scrivo di nuovo tanti cari auguri di buon Natale!
    Un bacione
    Daniela

    RispondiElimina
  9. Grazie Daniela, mi è arrivato il messaggio, il problema è che in questi giorni non mi arrivano le notifiche e non mi accorgo dei messaggi che arrivano.
    Buono questo pane, vero???
    Buone feste carissima.
    Baci :)

    RispondiElimina
  10. Ciao Anna
    Ti confermo che questo e' il mio pane preferito...l'ho fatto un sacco di volte ed ha sempre una riuscita clamorosa!io lo faccio con la farina 0,e l'ho provato con l'e noci e Adesso ce l'ho in lievitazione con i peperoni...chissà come sara',e' la prima volta che provo coi peperoni!
    Un'altra ricetta per cui non finirò mai di ringraziarti e' quella delle spongade....mi lievitano tantissimo....un profumo e una mollica strepitosi!
    Aspetto altre ricette....
    Io ne ho una che vorrei fare con licoli,la torta di
    carote...mi puoi aiutare?quella che ho e' con lievito
    secco,t'e la scrivo e poi se hai voglia....Prevede:
    225gr di carote,4uova,3cucchiai di acqua calda,140gr di farina di mandorle,140gr di farina di grano saraceno,140gr zucchero,1 cucchiaio di rhum,vaniglia,1/2 bustina di lievito.
    Ciao e grazie
    Buona befana
    Daniela


    225gr di carote da grattare,

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Daniela, sei sempre molto gentile.
      Non ho capito se per bustina di lievito intendi di lievito di birra secco oppure di lievito per dolci.
      Il problema di questa ricetta è l'idratazione, ma penso che si potrebbe fare così:
      225gr di carote (OK)
      4uova (2 uova e 2 tuorli)
      3cucchiai di acqua calda (no)
      140gr di farina di mandorle ((OK)
      140gr di farina di grano saraceno (90gr)
      140gr zucchero (OK)
      1cucchiaio di rhum (OK)
      vaniglia (OK)
      1/2 bustina di lievito (100gr di licoli)

      Provaci e fammi sapere.
      Un abbraccio

      Elimina
  11. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  12. Ciao Anna, sono un'amica (web) di Manuela di ...profumi e colori... e ti ho iniziato a "conoscerti" grazie a questa splendida ricetta. Mia suocera ne è rimasta deliziata, ma lei non ha il lievito naturale. Credi che un lievitino con 50g di farina, 50g di acqua e 1/2 cucchiaino li ldb disidratato possano bastare? Grazie e complimenti, questo blog è proprio bello, sembra di essere lì in Giappone!! Viviana

    RispondiElimina
  13. Ciao Viviana,
    grazie mille per le tue belle parole.
    Credo che con il lievitino si riesce a fare lo stesso pane, ma il sapore sarà tutta un'altra cosa.
    Vieni quando vuoi a curiosare, mi fa molto piacere.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  14. Ciao Anna. ...vedo solo ora la tua risposta....promesso che proverò a fare la torta di carote seguendo le tue indicazioni! Mi hanno portato una farina particolare, la Buratto, la conosci? Ci ho fatto una pizza buonissima e il pane con la birra seguendo sempre una tua ricetta! Sto esagerando! Ce l'hai la ricetta per le frappe? Un bacione e a presto
    Daniela

    RispondiElimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive.
有難うございます! (Arigatou-gozaimasu!)