mercoledì 14 settembre 2011

Cornetti panosi con licoli


Il mio meraviglioso nuovo licoli è portentoso! La sua lievitazione è incredibile, le prime 2 ore è tranquillo poi inizia la corsa verso l'alto. Riesce a lievitare anche dopo aver fatto un solo rinfresco.
Peccato che in questo periodo io sia molto impegnata ed in più sempre alle prese con l'abbattimento delle calorie (!!??), ma ogni tanto (spesso ^-^) mi lascio tentare.
In rete ho trovato questi "korne-pan" ed ho provato a farli con licoli, che dire... sono buoni da morire.
Logicamente ho rivoluzionato la ricetta che utilizza lievito secco. Con le mie quantità sono venuti 8 cornetti, due li ho cotti la sera prima, dopo una breve lievitazione. Si sentiva che dovevano ancora lievitare. 6 cornetti li ho fatti lievitare in frigo tutta la notte ed il giorno dopo ancora 2 ore a temperatura ambiente.
Ne ho riempiti 3 con crema pasticciera e 3 con crema di ricotta. Anche la ricotta home made, fatta con il siero dello yogurt greco.

Per 8 cornetti

50 gr di licoli
15 gr di zucchero vanigliato
1/2 uovo + acqua per un totale di 58 gr
115 gr di farina di forza
15 gr di burro non salato
2 gr di sale
un poco di aroma arancia

Sciogliere licoli con l'uovo ed acqua, unire lo zucchero, la farina, l'aroma arancia e mescolare. Lasciar riposare per 30 minuti circa.
Aggiungere il sale e poco per volta il burro a pezzi facendo amalgamare bene, travasarlo in una ciotola appena unta d'olio, coprire con pellicola per alimenti e lasciarlo lievitare coperto per un'ora circa.
Dividere l'impasto in 8 pezzi da 30 gr l'uno, fare dei cordoncini da 15 cm circa ed avvolgerli a spirale sui coni per cornetti. Sistemarli in una teglia ricoperta da carta forno e riporre in frigo, nella parte più lontana dal freezer, dopo aver inserito la teglia in un sacchetto di plastica.

Il giorno dopo, togliere i cornetti dal frigo e farli lievitare per un paio d'ore.
Spennellarli con latte e cuocere in forno preriscaldato a 160°C fintanto che diventano dorati (25~30 minuti circa). Far intiepidire e togliere il cono.

Ripieni

"crema pasticciera"
1 tuorlo
2 cucchiai di zucchero vanigliato
1 cucchiaio di amido di mais
un poco di aroma arancia
120 ml di latte

Preparare la crema pasticciera mescolando il tuorlo con lo zucchero, l'amido di mais e l'aroma arancia. Aggiungere il latte tiepido e, sempre mescolando, far addensare a fuoco debole.
Riempire i cornetti facendo arrivare la crema sino al fondo, spolverarli con zucchero a velo.

"crema di ricotta"
60 gr di ricotta
15 gr di zucchero vanigliato
poco uovo
cannella, aroma arancia, arancia candita

Mescolare la ricotta (io l'ho fatta aggiungendo latte caldo al siero del mio yogurt greco) con zucchero, cannella, aroma arancia, arancia candita tagliata a scaglie ed un poco di tuorlo.
Riempire i cornetti facendo arrivare la crema di ricotta sino al fondo, spolverarli con zucchero a velo.

Diciamo che si mangiano volentieri, sono come le ciliegie......



*************************************
Altri link relativi al lievito liquido (licoli)*************************************


25 commenti:

  1. Li voglioooooo :D! Devo trovare gli stampini per cannoli, mi ispira un sacco l'idea. Un bacione, buona giornata

    RispondiElimina
  2. semplicemente deliziosi, io preferisco il ripieno alla ricotta soprattutto se home made, trovo la ricetta sul tuo blog?

    RispondiElimina
  3. Non è il mio genere di dolce preferito....ti dico solo questo...e aggiungo che sto sbavando sul pc: ergo mi sa che hai colpito nel centro!!! ^_^

    RispondiElimina
  4. ciao Anna,
    ...ma sono fantastici!!!
    Ok la ricetta c'è...adesso mancano solo gli aggeggi malefici per dare la forma giusta ;)
    Buona giornata!!!
    Elena

    RispondiElimina
  5. Sono splendidi, golosissimi! Mi hai fatto venire in mente che mi mancano i coni in metallo!!! :(

    RispondiElimina
  6. Anna!! Che mi fai?? Sono stupendi, ci credo che sono buoni da morire! Il prozimi ed il lievito sono addormentati in frigo...penso sia ora di risvegliarli :-) Baci

    RispondiElimina
  7. Io prenderei un cannolo con la crema di ricotta. Deve essere buonissimo.

    RispondiElimina
  8. Ragazze, sono felice che vi piacciano.
    Sono facili da preparare ed hanno una buona resa.
    Lo so che bisogna comprare gli aggeggini, io me li trovo non so neanche il perché, e ne ho addirittura 10 :D

    @Stefania
    Cosa ti serve, la ricetta della ricotta?
    Basta vedere questo mio post, ma la parte della ri-ri-ricotta.
    Faccio sgocciolare lo yogurt greco ed uso il suo siero.

    Un bacio a tutte ;-)

    RispondiElimina
  9. li rifarò sicuramente, senza licoli, ma li rifarò ;-)
    A.

    RispondiElimina
  10. Che meraviglia...buoni! CIAO SILVIA

    RispondiElimina
  11. Buongiorno REGINA DEL LICOLI, sono pronta per l'assaggio, un bacio grande :-)

    RispondiElimina
  12. Sono goduriosi assai! Sei bravissima davvero!
    Combattere con l'abbattimento delle calorie? anche tu? che lotta impari vero?
    Un abbraccio carissima

    RispondiElimina
  13. Salivazione esagerata...complimenti!!
    Da oggi sono una tua lettrice :-)

    RispondiElimina
  14. Ragazze, siete meravigliose :D
    Ne avevo messo uno alla ricotta in freezer per federe l'effetto che fa, oggi l'ho scongelato ed era perfetto ;-) ha superato la prova del 9.
    Ma senza pensare ad abbattere le calorie ;-)

    Baci a tutti!

    RispondiElimina
  15. Anna, mi fai venire in mente i cannoli alla siciliana, ma la tua riceta mi sembre più semplice. Troppe calorie per me. Buona serata.

    RispondiElimina
  16. @Elio
    Effettivamente quelli con la crema pasticciera hanno più calorie. Ma se vedi gli ingredienti dei cornetti ci sono solo 15 gr di burro. In quelli siciliani penso che ce ne sia molto di più.
    Ciao

    @Alessia
    Grazie mille.

    RispondiElimina
  17. Ciao Anna
    questi cornetti sono fantastici...ma non ho le formine per farli a cannolo...quindi volevo chiederti se potevi darmi un consiglio...vengo al dunque:prima di trasformare la pasta madre in licoli facevo questi cornetti che trovi al link:http://blog.giallozafferano.it/mieledilavanda/2010/11/08/cornetti-con-pasta-madre/
    con ottimi risultati!
    vorrei replicarli ma con il licoli...secondo te quanto ce ne devo mettere?nella ricetta del link si usano 250gr. di pasta madre...più o meno a quanto corrisponde in licoli?
    Un bacione e buona giornata
    Daniela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Daniela,
      puoi usare la stessa quantità della pasta madre, ma stai attenta ai liquidi (200 ml di latte)
      -250 di licoli contiene 125gr di farina e 125gr di acqua
      - 250 gr di pasta madre contiene 167gr di farina e 83gr di acqua
      Dagli ingredienti devi eliminare 42ml di latte ed aumentare di 42gr la farina, cioè:
      542gr in tutto di farina
      158ml di latte

      Spero che sia chiaro
      Tienimi informata

      Elimina
    2. Grazie mille,seI stata chiarissima!per ora li ho rifatti con la pasta madre solida ma presto mi cimenterò e ti faro' sapere!
      A presto
      Daniela

      Elimina
  18. Ciao Anna
    Ho seguito le tue indicazioni e ho fatto i cornetti!sono venuti bene nonostante siano cresciuti poco durante la notte!sono cresciuti nel forno in compenso!comunque ero preparata ad un fallimento visto che ho usato il licoli preso dal frigo e rinfrescato al 100% una sola volta....l'avevo visto così spumeggiante che non ho resistito e l'ho utilizzato!il risultato e' stato identico a quelli con pasta madre solida!grazie dei consigli!un bacione e buona giornata
    Daniela

    RispondiElimina
  19. Daniela, la pasta madre e licoli danno gli stessi risultati, in fondo sono entrambi lieviti naturali. La differenza sta nel fatto che licoli non ha retrogusto acido ed è adatta alla panificazione dolce.
    Altro vantaggio di licoli è che può stare in frigo, senza rinfresco, per un tempo maggiore della pasta madre.
    Ti ringrazio per la fiducia che dai ai miei lievitati.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  20. ciao anna
    volevo sapere se era possibile senza metterli in frigo tutta la notte cuocerli subito dopo la lievitazione
    grazie ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cico,
      penso che tu li possa cuocere anche subito dopo la lievitazione.
      Fai una prova e poi avvisami del risultato.
      :)

      Elimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive.
有難うございます! (Arigatou-gozaimasu!)