mercoledì 5 agosto 2009

Plum cake con poolish fatto con lievito liquido


Con una parte del poolish fatto con il lievito liquido (li.co.li.) ho fatto questo morbidissimo plum cake.
E` uno dei lievitati che preferisco: soffice, dolce al punto giusto, con dentro la frutta che più mi piace al momento.
Lo preparo abbastanza spesso, l'ho fatto anche con il lievito che mi avanzava man mano che convertivo la pasta madre in lievito liquido.

Questa volta ho provato a diminuire la quantità di poolish e mi sembra che sia venuto ancora più buono.



Ho usato
160 gr poolish
100 gr manitoba
60 gr farina 00
80 gr zucchero
70 gr latte
30 gr burro
1 uovo
buccia di 1/2 limone grattugiata
aroma vaniglia qb
1/3 cucchiaino di sale
70 gr fichi secchi al forno ripieni di mandorle + uva sultanina


Mescolare lo zucchero con la buccia di limone grattugiata.
Sciogliere il poolish con 60 gr di latte, unire lo zucchero profumato.
Aggiungere il burro morbido, le due farine setacciate, l'uovo, alcune gocce di aroma vaniglia e mescolare. Per ultimo unire il sale sciolto nei restanti 10 gr di latte e quindi la frutta secca.


In questo caso ho preferito i fichi secchi al forno ripieni di mandorle ( preparati da mia zia Maria, buonissimi!!!)

e dell'uva sultanina bianca.

L'impasto è molto morbido, conviene farsi aiutare da una planetaria oppure usare delle fruste.

Con la carta forno foderare uno stampo da plum cake (il mio è cm 22 x 10 x 9) e versarci dentro l'impasto.
Far lievitare fino al raddoppio (circa 3-4 ore), infornare a 200° per 40-50 minuti; 10 minuti prima che si cuoccia, sformarlo e far finire la cottura sulla griglia del forno per far uniformare il colore.
Prima di affettarlo farlo raffreddare su una gratella per dolci. La crosta è friabilissima.

Rimane morbido per lungo tempo.

Questa ricetta partecipa alla raccolta "Non Solo Prosciutto e Fichi" delle simpaticissime gemelline Manu e Silvia

*******************************
Altri link relativi al lievito liquido (licoli)
*******************************

11 commenti:

  1. caspita, niente male per una donnina di 107 anni!

    sembra buonissimo, complimenti!

    grazie per aver linkato il mio blog, ho ricambiato molto volentieri... a presto!

    RispondiElimina
  2. devo proprio farti i miei complimenti! sei bravissima!!ciaoooooooo

    RispondiElimina
  3. Ciao! ottimo questo plumcake! bel lievitato e soffice!
    Noi stiamo raccolgiendo i fichi nel nostro blog..perchè non partecipi anche tu con questo plumcake??!
    ci contiamo eh?!
    un bacione

    RispondiElimina
  4. @Tenebrae
    In gamba la vecchietta di 107 anni, vero?
    A presto!

    @Federica
    Grazie carissimaaaaaaaaaaaaa!!

    @marsettina
    Grazie carissimaaaaaaaaaaaaa!!

    @manu e silvia
    Grazie carissime, ho già fatto!
    Ho inserito anche il logo.
    Baci!

    RispondiElimina
  5. Cara Anna, oggi mi sono studiata ben bene le tue indicazioni sul lievito liquido e credo che appena avrò un momento comincerò il passaggio, ho visto troppe belle preparazioni che mi stanno ingolosendo e che con la pasta madre non vengono come dovrebbero in primis la pizza. Prevedo che nei prossimi giorni o cmq quando inizierò di stresserò con delucidazioni e consigli! preparati...un bacio.

    RispondiElimina
  6. Cara Milla, vai tranquilla!
    Se posso, ti aiuto volentieri!
    Il lievito liquido merita veramente, più, più, più della pasta madre!
    Dà tante soddisfazioni.
    Ed in più lo si può lasciare in frigo senza rinfresco per tantissimo tempo.
    Oggi ho fatto i due rinfreschi ed il poolish con quello rinfrescato e messo in frigo 2 settimane fa, è incredibile la sua vitalità.
    Prova ad usarlo e non te ne pentirai.
    Baci!

    RispondiElimina
  7. Ciao Anna ! ho fatto il tuo plum cake e me lo sono gia' mangiato praticamente tutto!!!! Gia' che ci sono ti chiedo qualche info: secondo te se volessi fare delle baguettes con licoli' potrei utilizzare lo stesso impasto del tuo pane soffice? quello con una parte di farina di segale per intenderci...grazie mille!
    Ps: mi accorgo che forse sto usando un tono un po' confidenziale, spesso puo' risultare irritante, ma ormai sto provando tutte le tue ricette e mi par di conoscerti!!! Annalisa

    RispondiElimina
  8. Ciao Annalisa,
    mi fa piacere che tu usi questo tipo di linguaggio "familiare" (ma neanche tanto, sei stata abbastanza formale :D), siamo tutte unite da licoli.
    Per fare la baguette io userei l'impasto della spigona.
    Per me la baguette ha la crosta croccante e la mollica soffice. Invece la crosta del pane soffice non è croccante.
    Ciao cara e se hai altre info.... sono qua. Dalla settimana prossima non sarò a casa per 10 gg, ma poi torno ;-)

    RispondiElimina
  9. grazie mille! prossima infornata sara' la spigona.... nelle vesti di baguette! un abbraccio e a presto! Lisa

    RispondiElimina
  10. Ciao Anna,sono Mari , sto provando ricette con il mio licolì,però non si comporta sempre bene,non capisco perchè....vedo che è abbastanza attivo perchè ha un sacco di bollicine.Lo rinfresco con i tuoi pseudo-rinfreschi,ma quando provo a fare qualcosa,come ad es.il tuo invitante plumcake,non viene bene,o lievita poco o come nel caso del pane rimane con la mollica bagnata e la crosta dura,intanto seguo alla lettera le varie spiegazioni...sigh!!!Sono molto dispiaciuta,perchè lo faccio con tanto amore,mi potresti aiutare! ;)

    RispondiElimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive.
有難うございます! (Arigatou-gozaimasu!)