sabato 30 settembre 2017

Tōfu teriyaki con tanto sesamo

Una ricetta giapponese molto semplice e di buon effetto. Anche se il tōfu appena comprato non ha granché sapore, preparato in questo modo diventerà buonissimo.
Come al solito ho preso la ricetta da un sito giapponese in giapponese, l'ho tradotta e preparata. E' diventata un cavallo di battaglia della mia cucina. Nel sito c'è anche un filmato che spiega visivamente molto bene il suo procedimento (vedere qui)

Per 2 persone
1 cotton tōfu (momendōfu) 400g
2 cucchiai di fecola di patate
2 cucchiai di semi di sesamo tostati
3 cucchiai di olio di sesamo
erba cipollina qb
teriyaki
(*) 1 cucchiaio di sake
(*) 1 cucchiaio di mirin
(*) 1,5 cucchiai di salsa di soia
1. Avvolgere il tōfu in carta da cucina, metterlo nel microonde a 600W per 2 minuti per eliminare il liquido contenuto.
2. Tagliare (1.) in 12 parti ed infarinarli da tutti i lati con la fecola di patate
3. In una padella far riscaldare l'olio di sesamo e far soffriggere (2.) da tutti i lati a fuoco medio
4. Quando (3.) diventano croccanti da tutti i lati toglierli dalla padella, pulire con della carta da cucina l'olio di sesamo dalla padella, versare e far ridurre gli ingredienti per teriyaki contrassegnati con (*)
5. Sistemare in un piatto (3.), versare sopra tutto teriyaki (4.) e spolverare sopra i semi di sesamo tostati e l'erba cipollina tagliata ad anellini.

Suggerimenti e consigli dal forum
Per far venire la crosta del tōfu croccante, evitare di smuoverlo troppo mentre soffrigge.
La quantità dei semi di sesamo a qualcuno potrebbe sembrare elevata, ma con questa quantità si può apprezzare di più la fragranza dell'aroma del sesamo.
Si possono usare semi di sesamo bianco ma sono ottimi anche i semi di sesamo neri.

(mio consiglio) Prima di usare il tōfu è consigliabile farlo sgocciolare almeno per 30 minuti


domenica 10 settembre 2017

Quanti modi di fare e rifare il Pollo in fricassea

E dopo le vacanze estive, eccoci alla settima ricetta del Menù 2017 ideato dalla nostra Cuochina di Quanti modi di fare e rifare. Siamo a settembre e la ricetta mensile che la Cuochina ci propone per questo mese è una meravigliosa ricetta regionale toscana: il Pollo in fricassea   
Ho usato un petto di pollo e nella salsina, invece del succo del limone, ho usato il succo di mezza arancia amara (daidai), ne ho fatto una sola porzione, dato che in questi giorni sono sola. Ne è venuto fuori un gustosissimo pranzetto.

Dosi per 1 persona 
250 g di pollo (un petto di pollo)
erbe aromatiche (lauro, rosmarino e menta) 
1/2 cipolla 
10 g di burro 
1 cucchiaio d'olio extravergine d'oliva
1 bicchiere di brodo di dado
1 cucchiaio di farina
sale e noce moscata  
1 tuorlo
1/2 arancia amara (daidai)
Ho tolto la pelle ed il grasso al petto di pollo, l'ho lavato e tagliato a strisce di 2 cm circa. Ho lavato e legato insieme le erbe aromatiche ed affettata sottilmente la cipolla.
In una padella ho fatto sciogliere il burro e l'olio, unito la farina e mescolato con un cucchiaio di legno per non far formare grumi, quando è diventato color oro, nella padella ho unito 1/2 bicchiere di brodo tiepido in piccole quantità ed ho mescolato. 
Appena ha iniziato a sobbollire, ho aggiunto le erbe aromatiche e la cipolla e le ho fatte ammorbidire, ho unito i pezzi di pollo, sale e noce moscata e fatto cuocere col coperchio per 20 minuti circa. 
Di tanto in tanto ho capovolti i pezzi di pollo nel sughetto, ed ho aggiunto ancora un po' di brodo.
Con una forchetta ho mescolato il tuorlo con il succo di mezza arancia amara, ho tolto la padella dal fuoco ed ho irrorato il pollo con la salsina d'uovo, ho mescolare bene per non far rapprendere l'uovo e l'ho travasato nel piatto e l'ho profumato con altro rosmarino. 
Io preferisco mangiarlo caldo.

    

***************************
Il prossimo incontro con i "Quanti" sarà  l'8 ottobre 2017 , 
seconda domenica del mese, alle ore 9:00
con la nona ricette del Menù 2017, della nostra Cuochina
Sarà la volta di questa meravigliosa ricetta toscana

***************************
Ricordo che il blog della Cuochina è "Quanti modi di fare e rifare"
il suo indirizzo di posta elettronica è: quantimodidifareerifare@gmail.com
che gli incontri dei "Quanti modi" avvengono la seconda domenica del mese, alle 9:00
e che ci si può incontrare su Facebook e su Twitter