mercoledì 16 ottobre 2013

Rosette dolci per World Bread Day 2013

Il 16 ottobre è l'anniversario della fondazione dell'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricolura (FAO) e si celebra la Giornata Mondiale dell'Alimentazione.
In riferimento a questo, sin dal 2006 i foodblogger di tutto il mondo esprimono la loro vicinanza alla giornata indetta dalla FAO, con la Giornata Mondiale del Pane, sfornando pane come ringraziamento del pane quotidiano che si riesce a mettere a tavola.
Quest'anno ho deciso di partecipare anch'io alla Giornata Mondiale del Pane "World Bread Day 2013", per tutto quello che concerne questo evento rimando al blog di Zorra.

Da quando uso il lievito naturale in coltura liquida mi è difficile non panificare. Mi piace fare esperimenti e preparare sia pane dolce che salato.
Le rosette sono un pane non dolce, fatto di farina ed acqua, ma ho voluto dare estro alla mia fantasia e creare qualcosa di adatto ad una merenda.
Per il preimpasto ho usato
- 80gr di licolficomolto attivo
- 80gr di acqua naturale tiepida
- 80gr di farina di forza

Ho sciolto licolfico con l'acqua tiepida, quindi ho aggiunto la farina di forza, ho mescolato con il cucchiaio (stesso procedimento dei rinfreschi) e fatto lievitare al caldo.
Dopo circa 3 ore era più che raddoppiato.

Per l'impasto ho usato
- tutto il preimpasto (240gr)
- 80gr di farina debole
- 30gr di zucchero
- 10gr di olio e.v.o
- sale qb
- 30gr di uva sultanina
- un cucchiaino di aroma arancia
- latte per spennellare
- semi di amaranto

Al preimpasto ho unito la farina debole, lo zucchero e l'aroma arancia, ho fatto compattare questi ingredienti e lasciato riposare per 30 minuti (autolisi). Quindi ho aggiunto l'olio ed il sale ed ho fatto incordare.
Ho messo a lievitare in una ciotola appena unta fino al raddoppio, quindi ho fatto due pieghe a tre e lasciato riposare per 30 minuti. Passato questo tempo ho fatto nuovamente due pieghe a tre e lasciato riposare per 30 minuti come prima. 
Ho diviso l'impasto in 5 pezzi da 60gr l'uno circa, li ho appiattiti uno per volta e ci ho messo dentro l'una sultanina tagliuzzata. Ho formato delle palline che ho lasciato lievitare fino al raddoppio.
Su ogni pallina, ho pressato delicatamente la formina delle rosette, che ha dato loro la classica forma a cinque petali, le ho spennellate di latte e cosparse di semi di amaranto.
Le ho fatte cuocere in forno preriscaldato a 240°C per 15 minuti e a 200°C fino a cottura.
Vanno benissimo la mattina col latte e caffè ma anche per merenda con un bel bicchiere di latte freddo.

Questo è il mio pane per la Giornata Mondiale del Pane
"World Bread Day 2013





8 commenti:

  1. Bellissime e buonissime! Complimenti :)

    RispondiElimina
  2. Cara Anna come sempre fantastiche le tue idee ottime queste rosette dolci al prossimo rinfresco non mi resta che copiarle spudoratamente , per ora ne prendo quattro per l'ora del tè !!!!!!
    Un bacione con abbraccio :-)))

    RispondiElimina
  3. La panificazione per te non ha segreti.
    Una tua rosetta per me andrebbe bene anche ora.

    RispondiElimina
  4. Cara Anna,
    rosette meravigliose!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  5. Perfette! Love them. Grazie per la tua partecipazione al World Bread Day 2013!

    RispondiElimina
  6. wow! una meraviglia! ormai i tuoi esperimenti di panificazione sono capolavori.
    Magari potessi venire a lezione da te!
    serena notte e a rileggerci presto

    RispondiElimina
  7. Ciao, ti ho visto su Red, bel blog e belle pagnotte :)

    RispondiElimina
  8. Bellissime rosette Anna, fai delle opere d'arte sempre meglio, io non riesco a partire, licolfico sembrava fosse venuto bene, ho provato a rinfrescarlo e non parte, forse sono io che gli trasmetto negatività...un abbraccio

    RispondiElimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive.
有難うございます! (Arigatou-gozaimasu!)