mercoledì 6 febbraio 2013

Quanti modi di fare e rifare i Sockerbullar o Pariserbullar

Ed eccoci arrivati al 6 febbraio, che data "felice"! Ebbene sì, oggi è il secondo compleanno di "Quanti modi di fare e rifare", sembra ieri l'inizio, in punta di piedi, di questa iniziativa: io, Ornella ed un paio di blogger con il Pane tedesco alla birra. Quante cose abbiamo fatto ed ideato in tutto questo tempo per migliorare sempre di più questa incredibile nostra creatura. Certamente un grande ringraziamento va anche a chi ci segue sin dal primo momento, a chi man mano si è unito a noi, a chi per un motivo o per un altro ha dovuto rallentare il passo e a chi ha deciso di tirarsi fuori, grazie a tutti voi che con allegria e passione vi unite a noi ogni 6 del mese.
Ed un augurio va anche alla nostra "Mascotte", la carissima Cuochina, mille e mille di questi anniversari.

Adesso spostiamoci tutti a casa di Barbara del blog My Italian Smörgåsbord, nella bellissima Svezia, per preparare insieme i Sockerbullar o Pariserbullar, una sorta di bomboloni al forno ripieni di crema pasticciera.
Io li ho fatti con licolfico, il mio supersuper licol-frutta, per questo la ricetta è un poco modificata. Per la ricetta con lievito di birra, vedere il blog di Barbara. Ho iniziato la mattina, ho impiegato quasi 24 ore per poter mangiare a colazione questi favolosi sockerbullar. 

ore 11:00 Preimpasto
Nella planetaria ho sciolto licoli-frutta con latte e zucchero semolato vanigliato. Aggiunto la farina ed impastato a bassa velocità per 5~6 minuti. Ho coperto con pellicola per alimenti ed un panno di pile e fatto lievitare per 6 ore circa.

ore 16:30 Crema alla vaniglia
Ho sbattuto, con una frusta a mano, i tuorli con lo zucchero semolato vanigliato, unito l'amido di mais e fatto ben amalgamare. Ho aggiunto il latte tiepido e l'aroma arancia e, continuando a mescolare con la frusta, fatto addensare a fuoco basso e messo da parte a raffreddare.

ore 17:00 Impasto finale
  • tutto il preimpasto
  • 40g di burro
  • 30g di zucchero semolato vanigliato
  • 1 tuorlo d'uovo
  • 120g di farina di forza
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • miele, acqua e zucchero a velo
  • alcuni mirtilli sciroppati
Nella planetaria ho messo tutto il preimpasto, lo zucchero semolato vanigliato, il tuorlo, la farina e fatto impastare a bassa velocità. Ho fatto amalgamare gli ingredienti, lasciato riposare per 20 minuti (autolisi), quindi rimesso in funzione la planetaria e fatto impastare per 5~6 minuti.. Unito il burro a piccoli pezzi, il sale e mescolato per altri 10 minuti a velocità medio-bassa. Travasato l'impasto in una ciotola appena unta, ho coperto con carta forno, messo in una busta di plastica e fatto lievitare per 4 ore e mezza circa.
ore 22:00 Ho travasato l'impasto sul piano lavoro infarinato ed ho diviso in 9 pezzi da 55gr circa.
Ho schiacciato ed allargato ogni pezzo con le mani ed ho messo al centro 25gr di crema alla vaniglia, in due ho messo anche alcuni mirtilli sciroppati ben sgocciolati. Ho chiuso bene i bordi ed arrotondato, formando delle sfere.
Ho allineato i sockerbullar in una teglia, ricoperta da carta forno, distanziandoli perché in cottura aumentano di volume. Coperto e messo al caldo fino all'indomani.

Il giorno dopo alle 9:00 Ho fatto cuocere per 5 minuti in forno preriscaldato a 250°C, e fino a cottura a 200°C (circa 20 minuti). Li ho messi fuori dal forno, spennellati con miele e acqua calda e cosparsi con zucchero a velo. Appena sfornati (come dice giustamente Barbara) sono veramente irresistibili. Ma anche il giorno dopo sono super, basta riscaldarli.
Ecco il loro interno :))  Abbiamo fatto colazione con questi meravigliosi sockerbullar stracolmi di crema, devo ringraziare Barbara per aver condiviso con noi questa favolosa ricetta, grazie mille carissima ;-)
*************
Il 6 marzo saremo ancora in trasferta, 
questa volta in Germania, a casa di Francesca, 
blog Voglio vivere così, per fare la
*************

Ricordo che il blog della Cuochina è
"Quanti modi di fare e rifare"
  il suo indirizzo di posta elettronica è:
quantimodidifareerifare@gmail.com 
e che ci si può incontrare su
E... scaricate, scaricate i pdf 2011 e 2012
Qui per le ricette 2012-seconda parte   
Qui per le ricette 2012- prima parte  
Qui per le ricette 2011 completo

*******************************
Altri link relativi al lievito liquido (licoli)
*******************************

27 commenti:

  1. Grazie a te, ad ornella ed alla cuochina che ci stimolate sempre con nuove ed intriganti avventure!
    auguri per il secondo compleanno del quanti modi!!!

    ps. siete le numero uno in fatto di licoli e lieviti a base di frutta!!

    RispondiElimina
  2. Che stupendi Sockerbullar!!!
    Grazie di tutto carissima Anna.
    Mi fermerei volentieri a mangiarne qualcuno, ma devo proseguire il mio goloso giro ;-)
    Felice carnevale e buon secondo anniversario alla nostra iniziativa :))))
    Appuntamento al 6 marzo con la Pastiera di maccheroni
    Un abbraccio!

    Cuochina

    RispondiElimina
  3. altri cento anni insieme, anche se io ho marinato anche questo mese per problemi vari.
    Tanto di cappello a questi sockerbullar!!!
    Sandra

    RispondiElimina
  4. stracolmi di crema! bontà! anche tu con il licoli, che invidia!:D sofficissimi! ciao cara!

    RispondiElimina
  5. Davvero, la ricetta era fantastica! Io non nego di essere stata un po' perplessa sulla chiusura dei bomboloni con tutta quella crema, avevo paura che mi esplodessero! XD
    e allora per il compleanno .. お誕生日おめでとう!
    じゃあまた!

    RispondiElimina
  6. Che golosi anche questi... poi mi intriga il lievito alla frutta... ahahaha.... devo approfondire!

    RispondiElimina
  7. Stracolmi di crema! Che bontà. :)

    RispondiElimina
  8. Il licoli lo devo provare.....e grazie a te presto lo farò!!!!

    RispondiElimina
  9. ne ruberei volentieri uno....questo impasto è stata una soddisfazione!
    buon proseguimento
    spery

    RispondiElimina
  10. Che meraviglia anche i tuoi !!!!!!!!
    Ciao ciao

    RispondiElimina
  11. Belli Anna, davvero molto belli, noi li abbiamo divorati, e li rifaccio al forno...un caro saluto...
    la prossima la faccio fra qualche giorno, così è sicuro che arrivo in tempo...;))

    RispondiElimina
  12. bravaaaa! a me non son durati un giorno....subito divorati!! complimenti

    RispondiElimina
  13. caspita, sono già 2 anni? E chi se lo scorda il pane con la birra :-D

    RispondiElimina
  14. Ciao Anna, tantissimi auguri al blog della Cuochina e a te anche! Tutti questi bomboloni finiranno per trasformare me in un bombolone.... bacioni

    RispondiElimina
  15. Carissima,
    che meraviglia la crema al profumo d'arancia ed i mirtilli sciroppati!
    Carpiato triplo con avvitamento ;-)))

    RispondiElimina
  16. ciao Anna, come dicevo ad Ornella i vostri licol frutta mi incuriosiscono sempre più... devo provarci...seguirò le vostre indicazioni..buonissimi vero questi dolcetti? bacioni!

    RispondiElimina
  17. Ciao Anna, anch'io pensavo di preparare i sockerbullar con il lm, ma ho fatto tardi e veramente non avevo il tempo per aspettare le lievitazioni... Ma anche con il lievito di birra sono venuti buonissimi!
    Belli paffutelli anche i tuoi, hai ragione, sono buonissimi anche il giorno dopo, li ho portati al lavoro e li abbiamo fatti riscaldare sul calorifero!
    baci!

    RispondiElimina
  18. Anna: eccomi all'appello da te! Son rimasta folgorata dalla foto in cui si vede la frusta girata nella crema!! Stupenda. Per il resto, ringrazio te e le altre cuochine pioniere per la felice idea di questa iniziativa: Buon Anniversario!

    RispondiElimina
  19. Ciao Anna la prossima volta li facccio anche io pieni di crema....sono golosissimi...e sono sempre ammirata per i vostri lievitati alla frutta...la mia pasta madre viene da casa....dalla mia panettiera a Somma Vesuviana...me la sono portata in valigia ed e` con me da penso piu` di due anni....se posso faccio un pane a settimana sempre diverso, m piace sperimentare e col tempo sono diventata abastanza esperta...anche se non sempre mi riescono e faccio spesso la pizza...quasi mai dolci come questi....
    a presto
    Fra

    RispondiElimina
  20. Mi sto spellando le mani da quanto applaudo! Sono ultragolosi! Ti rispondo anche qui al tuo commento: sì nella versione originale la lievitazione era molto breve, ma seguirò il tuo consiglio di allungarla ulteriormente ;-) Bacissimi strepitosa signora ♥

    RispondiElimina
  21. grazie mille a te cara Anna per aver fatto conoscere i sockerbullar anche in Italia. avrei voluto essere la prima a fare il giro dei blog e delle varie ricette ma ho avuto una settimana campale. mi rifaro' un po' oggi un po' nel week-end... favolosi questi bullar! sono felicissima di vedere che funzionano anche con il licoli, appena ho un po' di respiro ci provo anch'io! un abbraccio e grazie ancora!!!

    RispondiElimina
  22. eccoci... ciao Anna
    sai che leggendo il tuo post così ben scritto con la cadenza oraria e il passo passo fotografico ci hai dato l'illusione di avere fatto anche noi l'impasto con licolfico, il tuo supersuper licol-frutta..e con un risultato splendido.
    Grazie sempre per tutto.
    Un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sai abbiamo problemi di collegamento..sembrano risolti..sono di nuovo una "apina"!!!

      Elimina
    2. Succede, succede cara Apelaboriosa :) Meno male che sei tornata a volare :))

      Elimina
  23. Ragazze, sono felicissima!!!
    Siamo sempre di più ed è bello vedere tutte voi che si scambiano le visite ed i saluti.
    Vi aspettiamo numerosissime anche a casa di Francesca, in Germania. Non mancate!
    Abbracci a tutti

    RispondiElimina
  24. Sembra buonissimo ma anche abbastanza complicato a farlo!!!

    RispondiElimina
  25. Meglio tardi che mai..ricambio il commento sui bomboloni che hai magistralmente preparato :-) Auguri cara socia a noi due, alla nostra mascotte Cuochina e tutti gli amici che ci fanno gustare deliziosi manicaretti ogni mese! Un abbraccio forte forte

    RispondiElimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive.
有難うございます! (Arigatou-gozaimasu!)