martedì 14 dicembre 2010

Rosticceria siciliana: calzoni al forno con lievito liquido


Che buona la meravigliosa rosticceria siciliana, mi piace tantissimo ma non avevo mai provato a cimentarmici.
Sono capitata per caso in questo sito e mi sono fatta tentare.
Ma, non mi andava certamente di tradire il mio licoli sempre tanto efficiente, ed allora ho eliminato il ldb ed ho modificato le quantità degli ingredienti farinosi e liquidosi.
Visto che era una prova, non potevo permettermi di fare la stessa quantità industriale riportata nel sito, e allora a tutta lena a dividere e pesare e confrontare.
Come prima prova ho fatto i calzoni al forno ripieni di prosciutto crudo e formaggio per pizza


Per 5 calzoni
100 gr di farina 0
10 gr di semola rimacinata
10 gr di zucchero
30 gr di lievito liquido (licoli) molto attivo (rinfrescato con pseudo-rinfreschi)

15 gr di strutto home made (per farlo, vedere "produzione dello strutto")
50~60 gr di acqua
2 gr di sale
semola per spolvero
poco olio evo
tuorlo da spennelare
prosciutto crudo
formaggio per pizza

Mescolare le farine, lo zucchero e fare la fontana, far sciogliere licoli con 50 gr di acqua, versare nella fontana ed impastare bene, aggiungere altra acqua se necessario. Unire poco per volta lo strutto ed il sale. Continuare ad impastare, formare una palla ben amalgamata e metterla in una ciotola unta di olio evo. Far lievitare per 3 ore circa in luogo caldo.

Spolverare sul piano lavoro della semola e stendere l'impasto abbastanza sottile, tagliare dei dischi da 10~12 cm, metterci dentro il prosciutto a tocchetti ed il formaggio per pizza. Chiudere a mezza luna, sigilando bene i bordi, ed incurvare leggermente.
Sistemarli in una teglia ricoperta da carta forno e far rilievitare ancora per 1 ora, spennellarli con il tuorlo (non li ho sporcati con la salsa di pomodoro come riportato nel sito) ed infornare a 200°C per 20~25 minuti circa (io uso il forno a gas statico)

Con l'impasto di questa rosticceria siciliana si possono fare tantissimi altri finger food , come: rollò con wurstel, ravazzate, ecc. che voglio realizzare quanto prima.

*******************************
Altri link relativi al lievito liquido (licoli)
*******************************


21 commenti:

  1. che bontà...troppo golosi, complimenti!

    RispondiElimina
  2. peccato tu sia troppo lontana...

    RispondiElimina
  3. ammazza che bontà! complimenti!

    RispondiElimina
  4. Oh Anna grazie!! Non sai quanto mi faccia piacere questa ricetta! Lo strutto avevo già in programma di farlo ed il licoli non mi manca di certo ;) Dovrò occuparmi anche della pasta madre prima che mi mandi a quel paese..ma te lo dico sottovoce, mi trovo meglio col licoli...Sei bravissima un bacione!

    RispondiElimina
  5. Buonissimi...la Sicilia ci regala sempre dei piattini fantastici!!!! bacioni

    RispondiElimina
  6. Sei strepitosa, questi calzoni sono più golosi della pizza, mamma mia che cosa buona che devono essere, addirittura lo strutto home-made, che dire, sei grandiosa!
    Baciotti
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  7. Certo che tu sei una maga con il licoli, ora lo trovo anche dalla mia amica Libera...insomma... mi tentate!
    complimenti per questi golosissimi calzoni!

    RispondiElimina
  8. OTTIMI complimenti!!! Ps se volessi farli con delle verdure cosa mi consigli invece? secondo te con la scarola e il formaggio vengono buoni??

    Sonia di

    http://www.cosebuoneditalia.com/

    RispondiElimina
  9. Tu sei una maga, sei una maestra!!!
    Baci da una siciliana!!!

    RispondiElimina
  10. Blog di Cucina ed i cioccolatieri artigiani Fratelli Gardini ti invitano a partecipare al Contest “Cioccolato…che passione!”.

    Clicca qui per maggiori info

    Aspettiamo la tua ricetta!

    RispondiElimina
  11. Ragazzi,
    grazie a tutti, siete gentilissimi ;-))
    Ma è tutto merito della meravigliosa rosticceria siciliana ;D)

    @sonia
    cara, non so come vengono con le verdure, ma potresti provare.
    L'unica cosa che ti posso consigliare è di strizzare ben bene la verdura prima di metterla nel calzone.
    Fammi sapere come vengono con le verdure così lo riporto nel post.


    Abbracci calorosi a tutti ;-)) ;-))

    RispondiElimina
  12. Carissima Anna, non penserai mica: "passato il panettone, gabbato lu santo" vero? :-D Il mio licoli è stato donato, ora vive a Monopoli (Bari) ed a Trieste dove sta dando il meglio di se..io sono ancora alle prese col suo "papà" che è in forte attività.....comunque ti ho mandato un sacco di "clienti" virtuali che prendono spunti utili dai tuoi post.
    Un abbraccio dall'Italia :-)

    RispondiElimina
  13. che meraviglia Anna! io vado pazza per queste cose, i calzoni sono la mia passione, vanno bene a tutte le ore e dentro ci metti quello ceh ti pare...un abbraccio

    RispondiElimina
  14. Grazie amiche carissime;-)
    @Libera,
    ti sei "liberata" di licoli??
    Ho visto che il papà del tuo ex licoli ti dà tante soddisfazioni ;D)
    A presto carissima!
    PS. hai visto l'ultimo panettone che ho fatto? Ho messo la foto sul post del panettone.
    Baci carissima.

    @Tamara,
    hai ragione, si può mettere di tutto dentro i calzoni.
    La rosticceria siciliana è semplicemente meravigliosa, mi piace molto.
    Baci!

    RispondiElimina
  15. Qui sono SOLO le quattro del pomeriggio e io sto già sbavando... Ma quanto sono belli questi calzoni? ?
    Tanti baci!
    Chiara

    RispondiElimina
  16. Ma che buoni devono essere, mi è venuta l'acquolina in bocca. Ciao

    RispondiElimina
  17. Tamara, Chiara, Milù
    Grazie ragazze,
    Un abbraccio a tutte!
    Buon Natale

    RispondiElimina
  18. ciao Anna, nella nostra famiglia i calzoni sono un'occasione per fare festa insieme, mia madre però li faceva con la patata lessata e ovviamente il ldb, Su 1/2 kg di farina lei mescolava 4 o 5 patate medie e ben due panetti di ldb sciolto nello strutto...e naturalmente per non farci mancare niente noi li friggiamo in padella, ma che buoni! una volta all'anno si può fare...Volendo usare il licoli mi aiuteresti a fare le riconversioni delle dosi?

    RispondiElimina
  19. Ciao Radikkio,
    scusa se ti rispondo con tanto ritardo :)
    Mi perdoni, vero?
    Allora, andiamo ai calzoni:
    siccome ci sono le patate e niente acqua, bisogna vedere come aggiustare l'acqua contenuta in licoli, io dire di mettere
    200~250 gr di licoli
    4 o 5 patate bollite e schiacciate
    500~600 gr di farina, se non basta aggiungerne ancora un poco

    Se per caso provi a farli, fammi sapere come vengono :)))))
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  20. grazie, Anna, figurati, non sei affatto in ritardo, di solito i calzoni li cuciniamo per il nostro compleanno, mio e della mia gemella!..., che cade a fine settembre, quindi vedi bene che non sei in ritardo! Faccio tesoro delle tue indicazioni e ti farò sapere sicuramente.
    Baci.

    RispondiElimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive.
有難うございます! (Arigatou-gozaimasu!)