lunedì 31 agosto 2009

Treccine, treccia, trecciona con lievito liquido

A me dà molto piacere manipolare la pasta del pane per fare le trecce.
Ho provato a fare diverse tipologie di pane con la stessa forma.

Brioche con lievito liquido

Treccia a tre con farina integrale con lievito liquido

Treccia a quattro con farina forte e semola rimacinata con lievito liquido

Da quando uso il lievito liquido (li.co.li.), ogni occasione è buona per mettere le mani in pasta, dopo aver fatto i dovuti rinfreschi.

Aggiornamento: Il rinfresco sottostante è ancora valido ma da un poco ho cambiato il mio modo di fare rinfreschi, adesso vado di "Pseudo-rinfreschi". Con questo metodo non serve fare il poolish e si può preparare la giusta quantità di lievito per il lievitato che si vuole fare, senza sprechi.

Ieri, domenica 30 agosto, verso l'ora di pranzo mi è venuta voglia di panificare. Ma già sapevo che non avrei fatto in tempo a sfornare qualcosa entro la serata.
Solo per le due fermentazioni vanno via 12-16 ore circa e poi si va al poolish che deve lievitare 8 ore o più, e quindi all'impasto finale con le sue 4-5 ore di lievitazione. Ma non mi sono fatta smontare da queste difficoltà. Oggi mi piaceva l'idea di portare qualcosa di dolce ai miei studenti del lunedì, e quindi.....

Alle 15:00 ho mescolato 10 gr di licoli, 13 di acqua e 10 di farina forte ed ho fatto fermentare solo 4, coprendo con una copertina il contenitore dell'impasto.
Alle 19:00 ho mescolato 30 gr di licoli, 40 di acqua e 30 di farina forte ed ho fatto fermentare solo 5 ore
A mezzanotte ho preparato il poolish con 90 gr di licoli, 90 di acqua e 90 di farina forte ed ho fatto lievitare fino alle 10:00 di questa mattina, quindi ho impastato per le brioche e per la treccia con farina integrale.


Brioche con lievito liquido
Tempo fa avevo fatto le Brioche light di Pamy con lievito secco, buonissime!
Ma ho voluto provare a rifarle con il lievito liquido.

Ingredienti
poolish 160 gr (oppure lievito liquido (licoli) molto attivo (pseudo-rinfreschi)
farina forte 230 gr
1 uovo intero
ricotta 60 gr (fatta al momento con 500 ml di latte e il succo di mezzo limone)
burro 20 gr
zucchero 50 gr
essenza di vaniglia
succo di 1/2 limone
latte per spennellare la superficie

Preparazione
Sciogliere licoli con l'uovo. Continuando a mescolare unire zucchero, ricotta setacciata, alcune gocce di essenza di vaniglia, succo di 1/2 limone, burro morbido e la farina setacciata.
Impastare bene, modellare a palla e far lievitare 1 ora circa.
Dividere in 12 pezzi da 50 gr e dare la forma di brioche, passarle nello zucchero semolato e far lievitare ancora 2 o 3 ore.
Spennellare la superficie con latte e spolverizzare ancora con dello zucchero semolato.
Infornare a 180° per 30 minuti circa.


Le ho infornate verso le 13:00 e dopo mezz'ora erano pronte.

Qui con la Nutella!!!!!!! Le ho portate ai miei studenti che le hanno mangiate con la marmellata, sono state apprezzatissime!!!




Treccia a tre con farina integrale con lievito liquidoAvevo della farina integrale da usare, scadeva in questi giorni.

Ingredienti
poolish 110 gr (oppure lievito liquido (licoli) molto attivo (pseudo-rinfreschi)
farina integrale 215 gr
acqua 80 gr
burro 20 gr
1 cucchiaino di malto
scorza di 1/2 limone
1/2 cucchiaino di sale

Preparazione
Sciogliere licoli con l'acqua. Continuando a mescolare unire burro a pezzi, malto, scorza grattugiata di limone, farina e, per ultimo, il sale.
Impastare bene, modellare a palla e far lievitare mezz'ora circa.
Dare la forma di treccia e far lievitare per 2 o 3 ore, in uno stampo da plum cake ricoperto da carta forno.
Infornare a 200° per 30 minuti circa e, quindi, 10 minuti sulla griglia del forno.

E' un pane molto friabile, quando lo stavo togliendo dallo stampo per metterlo sulla griglia del forno stava per spezzarsi in due. Meno male che sono riuscita a tenerlo nella sua forma.

L'ho infornato verso le 13:30 e poco dopo le 14:00 era pronto da mangiare.




Treccia a quattro con farina forte e semola rimacinata con lievito liquido
Anche una settimana fa ho panificato: pizza, panini al latte e treccia con farina forte e semola rimacinata. La treccia è a quattro, non so come io sia riuscita ad intrecciarla, ma mi sembra venuta benino.

Ingredienti
160 gr poolish (oppure lievito liquido (licoli) molto attivo (pseudo-rinfreschi)
250 gr farina di forza
150 gr di semola rimacinata
200 gr acqua
2 cucchiai di olio evo
2 cucchiaini di sale

Sciogliere licoli con l'acqua. Continuando a mescolare unire le due farine setacciate, l'olio e, per ultimo, il sale.
Impastare bene, modellare a palla e far lievitare un'ora circa.
Dare la forma di treccia e far lievitare per 2 o 3 ore.
Infornare a 200° per 15 minuti e a 180° per 30 minuti circa, gli ultimi 10 minuti farla cuocere sulla griglia del forno.


E' morbido e buonissimo, rimane soffice anche per 3-4 giorni.

Queste sono le trecce preparate da me negli ultimi tempi.
Dato che l'impasto viene ripiegato ed allungato per poter fare le trecce, l'interno è bucherellato e morbido.

 *******************************
Altri link relativi al lievito liquido (licoli)
*******************************



20 commenti:

  1. Che intreccio , buonissimi brava , prendo una treccina farcita!

    RispondiElimina
  2. Ciao carissioma
    bellissime veramente le tue treccie .............. certo che il lievito liquido ci ha proprio conquistate .......... in questo preciso momento sto cuocendo una teglia di brioscine e ce ne sono altre due che aspettano .......... eh si perchè ho pensato di dare un bel vassoio di brioscine ai ragazzi che fra qualche ora partono per Assisi ........ il viaggio così sarà allietato .......... e Stefano ha gradito l'idea!!!!!

    Ciao notte ........ ops buon giorno
    Manu

    RispondiElimina
  3. non ho parole....anzi si...lanciamene una!!! splendide!!

    RispondiElimina
  4. ma quante meravigliose produzioni state sfornando con questo lievito...siete bravissime...
    Anna il tuo pane è fantastico e non parliamo delle treccine dolci...!!
    Brava!!

    RispondiElimina
  5. @marsettina
    Grazie cara!

    @Mary
    Prego, Mary, fai pure da te ^_^

    @Manu
    Vero che dà tante soddisfazioni?
    Allora anche tu con le mani in pasta ieri! Quanto ci somigliamo, noi due! E ci credo bene che Stefano abbia gradito la tua idea!
    Baci!

    @Federica
    Te ne lancio due... prendi!!!

    @Morena
    Carissima, da quanto tempo!!!!
    Morena, il lievito liquido è un portento!
    Lo puoi lasciare in frigo per lunghissimo tempo senza manco guardarlo. E quando ti serve, lui ti regala dei magnifici lievitati.
    Non ne potrei più fare a meno!


    Carissime, grazie della visita, siete molto carine!
    Bacioni a tutte!

    RispondiElimina
  6. bellissime! davvero da provare :)

    RispondiElimina
  7. Ma sei bravissima!!!!!! Sono senza parole!!!! Io non ci riuscirò mai ad intrecciare così .... (a parte che al momento ho litigato con ogni forma di panificazione esistente, vado bene solo con la pizza ..... )
    :-(((

    RispondiElimina
  8. carissima Anna, sono così belle le tue trecce che voglio provare anch'io il tuo lievito liquido, non so perchè ma sento che mi piacrerà ancor di più della classica pasta madre, tu che ne dici? Appena a metà mese arriverà la cucina, la sistemo e comincerò a mettere le mani in pasta. Ti farò sapere :-)

    RispondiElimina
  9. Hai ragione Anna, sai com'è in questa stagione si sta sempre in giro...e si gira poco per i vari blog..!
    Mi sa proprio che questo lievito farebbe al caso mio..ci farò un pensierino..se poi il pane venisse come il tuo!!!

    ciao ciao

    RispondiElimina
  10. Che belle, sono deliziose...quella con la nutella...mmm...mamma mia slurp!! ^_^

    RispondiElimina
  11. @Lacrima
    Grazie ^_^

    @Susina strega del tè
    Bisogna usare il lievito liquido per panificare senza brutte sorprese. Meno male che la pizza non ti crea problemi!^_^

    @FrancescaV
    Io non ne potrei più fare a meno!
    Aspetto notizie!


    @Morena
    Peccato che sia finita l'estate, vero?
    Adesso ci si incontrerà più spesso ^_^
    Vedi anche quanto dice Manuela sul lievito liquido, ti entusiasmerai di sicuro!

    @Simoncina
    Buona con la nutella, vero?

    Ragazze, grazie!!!
    Siete gentilissime a venirmi a trovare ^_^
    Baci!!!!

    RispondiElimina
  12. Da provare tutto..quanto prima!! Ciao Anna!!

    RispondiElimina
  13. @ anna
    Ciao Anna. Perdonami, ma non riesco a seguirti: dov'è l'errore?

    RispondiElimina
  14. ciao anna,
    scusa se uppo un post datato( insomma, non troppo ;-) ma ho una passione sfrenata per tutti i prodotti da forno, in particolare il pane. e il tuo è davvero molto bello.
    invidio bonariamente anche la tua costanza coi lieviti naturali. pur panificando regolarmente almeno 2 volte a settimana, io continuo con quello di birra... pigrizia...

    complimenti per i tuoi blog.

    RispondiElimina
  15. @Solidea
    Ciao cara, grazie!

    @Sacco
    Tutto risolto, vero?
    Ciao!

    @luxus
    Carissima, grazie della tua graditissima visita.
    Anch'io, come te, sono un'appasionata di lievitati ed in particolare di li.co.li. (lievito liquido).
    Se si inizia ad usarlo, non lo si lascia più ^-^
    All'inizio sembra tanto difficile, ma è di una facilità unica, basta prendere la mano.
    E poi, con il tuo bellissimo forno a legna, ti verrebbe una cosa fantastica!
    Se qualcuno ti regala un piccolo pezzo di pasta madre, il gioco è fatto. Dopo la conversione o la creazione (con farina, yogurt e acqua), lo si può usare subito e può rimane parcheggiato in frigo per molto tempo senza bisogno di rinfresco.
    Sono stata lunga, vero? E' colpa della la passione che ho per li.co.li.
    Baci!

    RispondiElimina
  16. Cara Anna, oggi ho fatte quelle deliziose treccine con ricotta e licoli. Per abitudine, anche se nella ricetta non c'è scritto, ho messo il sale...risultato: hanno un retrogusto come di bicarbonato, un po' amaro. Non si sente molto, penso che con marmellata o nutella non si sentirà per niente, ma secondo te è colpa del sale? Grazie! Viviana

    RispondiElimina
  17. Ciao Viviana,
    non penso proprio che sia colpa del sale, ma di qualche ingrediente che hai usato. Prova a sentire il profumo di tutti gli ingredienti: ricotta, farina, zucchero, licoli, ecc. e vedi quale di questi dà lo stesso profumo?
    A parte il retrogusto, la lievitazione è venuta bene?
    E' da tanto che non le faccio, grazie per avermele ricordato :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anna, per il profumo degli ingredienti non saprei che dire, forse era il limone. Comunque la lievitazione è venuta bene anche se è stata un po' lunga, tutta una notte a temperatura ambiente, credo intorno ai 16°C. Sono sofficissime e mangiate oggi con la marmellata non si sente più niente...ma le rifaccio di sicuro perché a mia figlia sono piaciute proprio tanto!!<3

      Elimina
  18. Anna carissima ho capito l'errore per il retrogusto amaro: ho messo la vanillina chimica, credo sia stata quella!!

    RispondiElimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive.
有難うございます! (Arigatou-gozaimasu!)